PDZ, PDS, ZAV... Ma che vuol dire?

Spesso, soprattutto su internet, si usano degli acronimi. Ecco quelli più comuni legati al cake design:

PDZ: sta per Pasta di Zucchero. E' il composto base con cui si riveste una torta  dopo averla rivestita con una crema per renderla "compatta" e senza imperfezioni. Solitamente è fatta di zucchero a velo, acqua, gelatina e glucosio, ma ci sono varianti anche con il miele, ed ha uan consistenza che per molti apsetti ricorda la plastilina. E' bianca e molto duttile, e può essere colarata in diversi modi (coloranti alimentari gel, liquidi, in polvere...). E' possibile acquistarla anche già colorata.

PDS: sta per pan di spagna, una delle basi più comuni, in Italia, per un dolce. Spesso, quando si preparano le basi per le decorazioni, si usano impasti diversi, ma se si tratta di un dolce domestico (che verrà consumato nel giro di poco tempo), il classico pan di spagna può già andare bene.

ZAV: è la sigla per Zucchero a Velo, uno degli ingredienti usati sia per la lavorazione della pdz (un po' come la farina per gli impasti salati), che come ingrediente per alcuni impasti (come ad esempio la crema al burro).

MMF: è un'alternativa alla Pasta di Zucchero, ed è l'acronimo di Marshmallow Fondant (le marshmallow sono quei cilindretti di zucchero tipici degli Stati Uniti). Sono reperibili anche in Italia e vengono lavorati per creare una pasta simile alla pdz.

Vai all'inizio della pagina
Privacy Policy