Qual è la differenza tra coloranti idrosolubili e liposolubili?

I coloranti che riportano la scritta “liposolubile” sono idonei alla colorazione di masse grasse e in generale a tutti quei prodotti a base grassa, come ad esempio il cioccolato e la pasta di mandorle.

Diversamente, gli “idrosolubili” sono dedicati alla colorazione di tutti i prodotti a base di acqua, come ad esempio la panna montata.

I coloranti idrosolubili possono essere in gel, in polvere o liquidi.

I coloranti liposolubili, invece, si distinguono principalmente in due tipi: coloranti liposolubili a basi di olii vegetali e coloranti liposolubili a base di burro di cacao.  

Il secondo tipo viene utilizzato principalmente per le creme a base di cioccolato, perché il burro di cacao non altera il sapore e la materia prima "pura" (cioè il cioccolato).

Inoltre, i coloranti liposolubili liquidi possono essere usati per colorare gli impasti da cotture, come il pandispagna o la ganache (ad esempio per creare una raimbow-cake).

 

Se i coloranti liquidi dovessero risultare troppo secchi, e quindi dovessi avere difficoltà ad utilizzarli, puoi far sciogliere il composto mettendolo qualche minuti a bagnomaria.

Vai all'inizio della pagina
Privacy Policy