Calzoncelli di Natale

Calzoncelli di Castagne
I calzoncelli di castagne sono un dolce tipico della Campania, in particolare della zona del salernitano e del cilentano. 
Si tratta di fagottini con un ripieno dolce, dalla forma simile ai ravioli. 
Tipicamente vengono fritti ma sono ugualmente buoni e "leggermente più leggeri" cotti in forno.La ricetta, come spesso accade per quelle popolari, è abbastanza variabile a seconda delle zone e dei gusti personali, tuttavia presenta alcuni ingredienti fissi che non possono mancare. 
La parte da protagonista è rivestita dal ripieno che è composto essenzialmente da castagne e cioccolata con l'aggiunta di aromi vari, dai liquori alle spezie ed eventualmente frutta secca. 
La sfoglia esterna serve a contenere il tutto e a spezzare la dolcezza della cioccolata e la setosità che le castagne conferiscono all'impasto. 
Questa è la ricetta che solitamente uso io (ovviamente il ripieno può essere aromatizzato come meglio si preferisce). 
Per la sfoglia:
500g di farina
100g di sugna (in mancanza usate il burro)
100g di zucchero
un pizzico di sale 
vino bianco dolce e vermouth per impastare

Per il ripieno:
500 g di castagne pulite, lessate e ridotte in purea
300 g di cioccolato fondente
1 tazzina di caffè
aromi e liquori a piacere (vi consiglio di abbondare con le scorze di agrumi, specialmente il mandarino e inoltre utilizzare liquori come lo strega e il rum)
latte se necessario
una manciata di pinoli 

Preparazione
Per la sfoglia setacciare la farina e unire il burro tagliato a pezzetti fino ad ottenere una sorta di sfarinato.
Aggiungere lo zucchero e impastare con vino bianco e vermouth per ottenere un impasto asciutto e sodo.
Per il ripieno sciogliere la cioccolata e unire tutti gli ingredienti impastando fino ad ottenere un impasto dalla consistenza morbida e cremosa.
Stendere la sfoglia sottile (circa 2 mm) e ritagliare dei cerchi con il coppapasta da farcire con poco ripieno e chiudere come dei ravioli.
Friggere in abbondante olio oppure cuocere in forno a 200° fino a che la superficie non risulta dorata.
A questo punto si possono spolverizzare con dello zucchero a velo oppure spennellare con il miele e decorare con zuccherini.
Puoi seguire Anna D'auria, sul suo blog http://biteabite.blogspot.it/

Ultima modifica il Giovedì, 03 Dicembre 2015 12:52

Top blogs di ricette

Vai all'inizio della pagina
Privacy Policy